Carlo Triarico

Carlo Triarico, presidente dell'Associazione per l'agricoltura biodinamica

Il cuore del convegno internazionale che si terrà a Firenze fra il 27 e il 29 febbraio sta nella domanda pratica sull’agricoltura biodinamica come salute per l’uomo e per la terra. Come applicare con successo i nostri disciplinari, così rigorosi e complessi? Le numerose proposte d’intervento che stanno arrivando ci rafforzano nel lavoro. Siamo in un momento di espansione e per questo occorre crescere in capacità agricola e in capacità gestionale.

La qualità biodinamica vede nei disciplinari un proprio caposaldo. Oggi questi sono un esempio di serietà e rigore. Perché non sia solo un ideale, stiamo lavorando con Demeter affinché quanto previsto (obbligo di presenza animale, compostaggio in situ, riduzione di mezzi tecnici rispetto al bio ecc.) sia gestibile dalle nostre aziende e ci siano delle proposte pratiche per personalizzarne l’applicazione, senza escludere nessuno per cavilli burocratici.

Devo ringraziare l’Istituto Apab di Firenze, che ha deciso di destinare a questo convegno i fondi che la Regione Toscana aveva stanziato per le sue attività formative e la Demeter Italia, che ha voluto dare un altro importante sostegno. A questo si aggiungono i numerosi volontari che, come sempre, sono la forza della nostra associazione.

Il Convegno, intitolato “Un’agricoltura di salute. Ricerca, innovazione e formazione per il futuro della terra”, sarà preceduto da appuntamenti preparatori, che sono collegati. Il più importante è il corso di Antroposofia, che si terrà alla Zelata di Bereguardo dal 23 al 26 gennaio. Lì cercheremo, con relatori di grande qualità, gli indirizzi di lungo termine con cui fare le nostre scelte. È un’occasione per prendere forza e affrontare il futuro. Ci saranno poi giornate contadine in diverse regioni e riunioni organizzative aperte e il convegno a Dornach, questa volta sull’economia.

Come ogni anno, abbiamo lanciato una chiamata aperta a chiunque voglia tenere un intervento al nostro convegno. I nostri convegni sono sempre aperti. C’è per questo un comitato scientifico, che esaminerà le proposte. Chi vuole può anche inviarci brevi articoli (tra 2.000 e 4.000 battute). Saranno vagliati e pubblicati dalla rivista italiana di bioagricoltura “AgricolturaBio.info” (redazione@agricolturabio.info) che sarà media partner del convegno e che ringrazio.

Iniziate a segnalare la vostra disponibilità a partecipare e fatelo sapere agli amici e agli agricoltori che conoscete. Trovarsi insieme è la forza del movimento biodinamico.

36° Convegno Internazionale di Agricoltura Biodinamica

A Firenze, dal 27 al 29 febbraio 2020, si terrà il 36° Convegno internazionale di...

Ulteriori informazioni »
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
Firenze, Italia
+ Google Maps

Venerdì 28 febbraio, seconda giornata Convegno Biodinamica, DISEI UNIFI

Venerdì 28 febbraio presso il DISEI, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli...

Ulteriori informazioni »
DISEI, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli Studi di Firenze, via delle Pandette 32
Firenze, Italia
+ Google Maps

Sabato 29 febbraio, il Convegno di Biodinamica all’Azienda Agricola Sperimentale di Montepaldi (UNIFI)

La terza giornata del Convegno Internazionale dell’Associazione per l'Agricoltura Biodinamica si svolgerà, il 29 febbraio...

Ulteriori informazioni »
Azienda Agricola Sperimentale di Montepaldi, UNIFI, Via Montepaldi 12
San Casciano Val di Pesa (FI), Italia
+ Google Maps

Scrive per noi

Carlo Triarico
Carlo Triarico
Carlo Triarico, storico della scienza, presiede l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica. È vicepresidente di Federbio e direttore dell’Istituto Apab, istituto di formazione riconosciuto. È membro del “Comitato permanente ricerca in agricoltura biologica e biodinamica” del Ministero dell’Agricoltura, editorialista per l’Osservatore Romano e conduttore della rubrica settimanale “Agricoltura? Parliamone” su Radio Radicale. Svolge un’intensa attività di volontariato, divulgazione e insegnamento.
Contatto: Carlo Triarico

Parliamone ;-)