Un uomo e un bambino su un trattore

Incentivi a fondo perduto per l’acquisto e il noleggio con patto di acquisto di trattori e macchinari sicuri e meno inquinanti. Ecco in sintesi lo scopo dei 65 milioni di euro che l’Inail ha messo a disposizione di micro e piccole imprese del settore agricolo. La procedura per la presentazione delle domande è partita ufficialmente il 15 luglio, dopo la revoca del bando Isi 2019, prevista nel Decreto Rilancio per finanziare la realizzazione di interventi straordinari anti-Covid nei luoghi di lavoro.

Digitalizzazione e procedure più rapide

Il nuovo bando Isi Agricoltura 2019-2020, dunque, oltre a sostenere i piccoli produttori che scelgono macchinari meno inquinanti e più sicuri, prevede anche procedure più rapide per la presentazione delle domande, in modalità digitale.

 

un trattore in un campo, al tramonto
Il nuovo bando Isi Agricoltura 2020 supporta le piccole imprese che scelgono di inquinare di meno

Una modalità, quest’ultima, che come precisa il direttore generale dell’Inail, Giuseppe Lucibello; «Permette di abbandonare la redazione cartacea della perizia e il giuramento del perito presso la cancelleria». Viene riproposta, come spiega Lucibello, insieme alla procedura di compilazione online del modulo di perizia asseverata, che sarà sperimentata per la prima volta con questo nuovo bando.

Un sostegno per chi inquina di meno

Dei 65 milioni di euro previsti dal bando, 20 milioni sono finanziati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Il presidente dell’Inail, Franco Bettoni, spiega: «Dopo la revoca della decima edizione del bando Isi, ci siamo subito attivati per la predisposizione di un nuovo bando che consentisse l’assegnazione delle risorse stanziate per il quinto asse di finanziamento, provenienti dal fondo agricoltura istituito con la legge 208/2015 e destinate a sostenere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori e macchinari moderni, sicuri e meno inquinanti».

 

Un vecchio trattore nel mezzo di un campo
La procedura per fare domanda per i finanziamenti è partita il 15 luglio 2020

Bettoni sottolinea che il nuovo avviso integra i 40 milioni già previsti dal bando Isi 2019 con altri 25 milioni di euro del bilancio di previsione 2020 dell’Istituto; «Assicurando la continuità di un’iniziativa di prevenzione che tra il 2016 e il 2018 ha stanziato 115 milioni di euro per la realizzazione di circa 3.300 progetti presentati da micro e piccole imprese agricole». Gli acquisti da realizzare, come specifica il bando, devono soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola, in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento e la riconversione della produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Le domande possono essere presentate fino al 24 settembre 2020.

Scrive per noi

Valentina Gentile
Valentina Gentile
Valentina Gentile è nata a Napoli, cresciuta tra Campania e Sicilia, e vive a Roma. Giornalista, col-labora con La Stampa, in particolare con l’inserto Tuttogreen, con la testata online Sapeream-biente e con il periodico Libero Pensiero. Ha scritto di cinema per Sentieri Selvaggi e di ambiente per La Nuova Ecologia, ha collaborato con Radio Popolare Roma, Radio Vaticana e Al Jazeera English. In un passato non troppo lontano, è stata assistente di Storia del Cinema all’Università La Sapienza di Roma, e ha insegnato italiano agli stranieri, lingua, cultura e storia del cinema italiano alle università americane UIUC e HWS. È cinefila e cinofila, ama la musica rock, i suoi amici, le sfogliatelle e il caffè. E naturalmente l’agricoltura bio in tutte le sue declinazioni, dai campi alla tavola.

Contatto: Valentina Gentile

Parliamone ;-)