(Foto: Mike Steele, Flickr)

Nonostante le recenti condanne e i risarcimenti milionari degli ultimi tempi, la Bayer non demorde, e rilancia il famigerato, pluri-incriminato Roundup, con una nuova formulazione. La più ricca di glifosato sul mercato statunitense, come affermano gli stessi funzionari Bayer. Il nuovo e riformulato erbicida Roundup PowerMAX 3, contiene infatti una nuova miscela brevettata di tensioattivi con un controllo degli infestanti ad alte prestazioni. Ovvero, come d’altronde dice il suo nome, il Roundup sarà ancora più potente. Con tutte le ovvie e ben note conseguenze.

Il prodotto viene lanciato prima negli Stati Uniti, in quella che un tempo era la Cotton Belt, ovvero la regione Sud Est, con gli ex stati confederati come Mississippi, Alabama, Tennessee, Georgia. Il profondo Sud rurale e povero d’America.

«Questo prodotto altamente concentrato consente ai coltivatori di irrorare più acri con meno prodotto, il che consente meno imballaggi e camion  sulla strada», si legge nel comunicato della Bayer. Un paradossale occhio di riguardo all’ambiente.

 

Roundup PowerMAX 3 introduce quindi una nuova miscela di tensioattivi brevettata, che consentono un rapido assorbimento e forniscono ai coltivatori un controllo più coerente sulle erbe infestanti consentendo la traslocazione in tutta la pianta, compreso il sistema radicale.  «Roundup PowerMAX 3 porta un nuovo livello di innovazione nella lunga storia e nel successo degli erbicidi agricoli a marchio Roundup – afferma Matt Muckerman, responsabile del portafoglio di glifosato negli Usa, in un comunicato stampa di Bayer – Bayer è entusiasta di offrire prestazioni affidabili e di alta qualità attraverso i nostri prodotti per la protezione delle colture a base di glifosato di marca».

La tecnologia proprietaria Cropshield di Bayer fornisce alti livelli di sicurezza delle colture su colture tolleranti al glifosato, affermano i funzionari Bayer. Intanto il nuovo Roundup PowerMAX 3 ha già venduto oltre 500.000 galloni nel suo lancio iniziale, con la prima consegna della nuova formulazione completata presso Nutrien AG Solutions a Guntown, Mississippi.

 

Leggi anche
Farfalle monarca a rischio. Il glifosato minaccia anche la "regina" delle praterie

 

E nel frattempo il colosso tedesco non si ferma, nonostante l’acquisizione di Monsanto abbia portato perdite e problemi, proprio a causa del RoundUp. La Bayer ha infatti annunciato che acquisterà la società di terapia genica Asklepios BioPharmaceutical, azienda biotecnologica statunitense, per circa 4 miliardi di dollari. La Asklepios BioPharmaceutical è specializzata in ricerca, sviluppo e produzione di terapie geniche in differenti aree terapeutiche. Il portafoglio di sviluppo include candidati sperimentali in fase preclinica e clinica per il trattamento di malattie neuromuscolari, del sistema nervoso centrale, cardiovascolari e metaboliche. Per Bayer si tratta di una scommessa sulla terapia genica all’avanguardia, in cui viene inserito un gene funzionale per contrastare gli effetti di una malattia causata da un gene mancante o difettoso.

Scrive per noi

Valentina Gentile
Valentina Gentile
Valentina Gentile è nata a Napoli, cresciuta tra Campania e Sicilia, e vive a Roma. Giornalista, col-labora con La Stampa, in particolare con l’inserto Tuttogreen, con la testata online Sapeream-biente e con il periodico Libero Pensiero. Ha scritto di cinema per Sentieri Selvaggi e di ambiente per La Nuova Ecologia, ha collaborato con Radio Popolare Roma, Radio Vaticana e Al Jazeera English. In un passato non troppo lontano, è stata assistente di Storia del Cinema all’Università La Sapienza di Roma, e ha insegnato italiano agli stranieri, lingua, cultura e storia del cinema italiano alle università americane UIUC e HWS. È cinefila e cinofila, ama la musica rock, i suoi amici, le sfogliatelle e il caffè. E naturalmente l’agricoltura bio in tutte le sue declinazioni, dai campi alla tavola.

Contatto: Valentina Gentile

1 thought on “Bayer lancia il Roundup PowerMAX 3, glifosato all’ennesima potenza

Parliamone ;-)