Il Commissario europeo per l’agricoltura, Janusz Wojciechowski

Il Commissario europeo per l’agricoltura, Janusz Wojciechowski

Il nuovo Commissario europeo per l’agricoltura, Janusz Wojciechowski, s’impegna a rendere la coltivazione biologica la norma. Lo ha annunciato pochi giorni fa a Berlino durante un incontro organizzato dalla Bund für Ökologische Lebensmittelwirtschaft (Bölw), la principale associazione nazionale di produttori agricoli, trasformatori e rivenditori di alimenti biologici, nell’ambito della Settimana Verde che si è appena conclusa nella capitale tedesca.

Come si evince dal comunicato stampa di Bölw uscito lo scorso 21 gennaio e da alcuni giornali tedeschi, Wojciechowski ha affermato che «l’agricoltura biologica può contribuire al programma dell’UE per la protezione del clima. Ecco perché dovremmo riformare la nostra Politica Agricola Comune e rendere la nostra agricoltura più rispettosa dell’ambiente, del clima e degli animali».

L’agricoltura biologica è una parte molto importante di questo processo e, a suo avviso, tutta l’agricoltura europea dovrebbe diventare ecologica, in modo tale che «il biologico diventi la norma». Ha inoltre aggiunto:

«Con il secondo pilastro, la Pac dell’Unione Europea deve consentire un potente sviluppo dei prodotti biologici. Anche il Piano d’azione per il biologico dell’Ue avrebbe un compito importante, in particolare per lo sviluppo del mercato biologico in Europa».

D’altro canto le molte aziende biologiche e biodinamiche presenti sul mercato dimostrano già oggi come ecologia ed economia possano andare di pari passo.

In Germania è molto forte la voce dei cittadini contrari all’utilizzo di prodotti chimici in agricoltura. In occasione della Settimana Verde di Berlino, l’importante fiera internazionale che si tiene ogni anno per produttori, trasformatori e commercianti del mercato agroalimentare, moltissime sono le persone che partecipano alle manifestazioni contro la produzione industriale di bestiame e per un’agricoltura più sostenibile. Quest’anno gli agricoltori e i consumatori che hanno preso parte alla mobilitazione per una rivoluzione agricola ecologica, intitolata “We are fed up” (Siamo stufi), erano circa 25.000.

Scrive per noi

Carlotta Iarrapino
Carlotta Iarrapino
Analista, facilitatrice, comunicatrice e ambientalista. Laureata in economia a Firenze con master in Ambiente alla Scuola Sant’Anna di Pisa, svolge l’attività di consulenza dal 2000. È tra le fondatrici, nel 2008 di Contesti e Cambiamenti. Organizzazione, comunicazione e partecipazione le sue aree di intervento. È curatrice di BiodinamicaNews, la newsletter dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica.

2 thoughts on “Il Commissario europeo per l’agricoltura, Wojciechowski: «Il biologico sia la norma»

Parliamone ;-)